Spalletti:

Spalletti: "Grandissima partita, tutta la squadra ha lottato"

Minervino Buccola
Gennaio 11, 2017

Andiamo allora a leggere le dichiarazioni di Luciano Spalletti al termine di Genoa-Roma: "Al di là della vittoria, che non fa una piega e che è meritata, c'è da evidenziare che questa squadra io spesso l'ho criticata in questi mesi sul piano della personalità, del recupero dei palloni, dell'aggressività, della gestione del pallone, ed oggi invece devo fare i complimenti ai miei giocatori, che hanno fatto molto bene proprio su questi aspetti".

Un giornalista presente in sala ha chiesto all'attuale tecnico giallorosso se, in futuro, ci sarà la possibilità di vederlo sulla panchina di una squadra rivale, magari la Juventus o l'Inter.

"Diventa fondamentale mantenere questo livello raggiunto, soprattutto questa forza mentale che abbiamo evidenziato oggi". Davanti abbiamo fatto bene, anche se non abbiamo sfruttato al massimo situazioni pericolose, ma finalmente è arrivata una vittoria 'sporca'. Abbiamo fatto una grandissima gara, squadra "cazzutissima"! Strootman è tornato a quei livelli che sono solo di un grande giocatore come lui: ha attaccato tutti, ha accorciato. Potevamo chiuderla prima, o comunque non dare campo agli avversari, ma alcuni giocatori erano in deficit fisico, altri erano ammoniti: dovevamo stare qualche metro più avanti, ma in fin dei conti non abbiamo rischiato più di tanto. Quando con una semplice domanda si creano i presupposti per far casino. Ma non abbiamo sofferto quasi niente, si sono sentiti nelle condizioni di poter reggere botta. Mi rispondete da Milano quando parlo con la stampa di Roma.

Si, Szczesny è un grandissimo portiere, quando gli calci in porta ha già ragionato da che parte può avvenire il pericolo e ha una grandissima reattività. "Io poi della squadra non avrei toccato nulla, ma Iturbe è voluto andare subito, altrimenti gli ultimi dieci minuti lo avrei anche fatto giocare".

Roma, Spalletti: "Io alla Juve?". Bisogna rendersi conto del contesto di tutti i giorni a Roma, dove si fa apparire una situazione che non è reale. Quello che interpreta la gente non mi interessa.