Lago d'Orta, 'Sulky' è dello scomparso

Aldobrando Tartaglia
Gennaio 11, 2017

L'ipotesi è che si tratti delle spoglie di due amici scomparsi nel gennaio del 1987, Luciano Genduso, che all'epoca aveva 66 anni, e Donato Musto, di 74. Le forze dell'ordine non sembra abbiano fornito almeno per il momento altri elementi sulla vicenda ma dalle prime notizie si tratterebbe, come abbiamo anticipato, di un'Apecar Piaggio che per colpa di un incidente sarebbe finita nel lago.

Di loro non si era saputo più niente e intorno alla loro scomparsa col tempo erano state costruite anche le ipotesi più fantasiose. "A noi non rimase che fare denuncia". Nella zona del lago d'Orta non ci sono parenti dei due scomparsi, il primo originario di Caltanissetta, il secondo di Potenza. I resti sono stati ritrovati ieri, domenica 8 gennaio, davanti al litorale di Omegna. Nell'abitacolo del piccolo veicolo sono stati trovati oggetti personali che potrebbero confermare le identità delle persone.