Genoa: Perin, rottura del crociato e altro lungo stop

Genoa: Perin, rottura del crociato e altro lungo stop

Minervino Buccola
Gennaio 11, 2017

Pensava di aver pagato il suo debito con la sfortuna saltando gli Europei in Francia. La squadra rossoblù, oltre alla partita con la Roma, oggi ha perso il portiere Mattia Perin per l'intera stagione. Nei primi minuti di Genoa-Roma dopo aver effettuato una miracolosa parata su tiro di Dzeko il ginocchio dell'estremo difensore del Grifone ha ceduto. Un campanello d'allarme l'ha lanciato lo stesso allenatore Ivan Juric, a fine gara: "Spero che le sue condizioni non siano gravi come sembra, ma le sensazioni non sono buone".

Lacrime in panchina e la consapevolezza di dover affrontare nuovamente un lungo stop.

Terzo grave infortunio per Mattia Perin nel giro di un anno e mezzo. Perin, nell'estate 2015 si era dovuto fermare a lungo per un altro guaio, quella volta alla spalla destra, poi operata. "Mi dispiace a livello umano". Piange, Mattia Perin, perchè a 24 anni e con il ruolo di futuro Buffon a portata di mano un infortunio del genere, il secondo nel giro di qualche mese, rischia di tararti le ali, di toglierti sicurezze, di minare la tua autostima. Il primo nome emerso in queste ore è quello di Marco Sportiello, da tempo sulla lista dei partenti dell'Atalanta.