Vongole veraci contaminate: allerta in tutta Italia

Vongole veraci contaminate: allerta in tutta Italia

Prospera Giambalvo
Dicembre 14, 2016

Il Ministero della Salute dichiara priva di fondamento l'informazione riportata da alcuni forum di discussione in rete (social), dove - facendo riferimento all'allerta 2016.1725, in relazione al consumo di vongole veraci si afferma che il "sistema di allerta rapido europeo per la sicurezza alimentare ha invitato a prestare la massima attenzione a non consumare questo tipo di vongole senza prima sottoporle al servizio igiene degli alimenti e nutrizione della ASL competente".

Queste vongole, immesse sul mercato, sono delle vere e proprie bombe batteriologiche, in grado di creare insidie sanitarie, e nei casi più gravi, di uccidere.

In caso di contagio da Escherichia Coli, l'uomo può avere sintomi come ad esempio nausea, diarrea e vomito, febbre e disfunzioni renali.

Vongole veraci con il batterio Escherichia Coli vendute in tutta Italia e all'estero. Ma il rischio si è esteso e comprende tutti. Le quali possono essere consumate solo dopo un periodo di depurazione.

All'inizio si è trattato di allarmi isolati, come quelli che sono scattati per certi prodotti nei supermercati. Si stanno effettuando controlli?

Per quanto riguarda le vongole pescate in mare nel riminese non ci sarebbero rischi né sarebbero stati ordinati ritiri dal mercato, anche perché non appartengono alla specie per cui è stata diramata l'allerta. Si sa che l'Escherichia Coli oltre un certo limite sia molto pericoloso per la salute umana, il corpo riesce difficilmente a spurgarsi del batterio (si tratta infatti di acque inquinate da feci) e agli antibiotici ormai siamo sempre più resistenti. L'associazione è andata su tutte le furie, definendo ingiustificato l'allarme sulle vongole italiane diramato dalla stampa nazionale. "Questa campagna è semplicemente vergognosa".