Smog, domani primi blocchi auto a Torino

Smog, domani primi blocchi auto a Torino

Saba Mula
Dicembre 14, 2016

A causa dell'alta pressione e della nebbia, tornano l'emergenza smog e i blocchi delle auto nelle città italiane. A questi per domani si aggiungono: nella fascia oraria 7.30-20.30: autoveicoli a benzina EURO 2, ciclomotori e motoveicoli PRE EURO 1 (cosiddetti 'EURO 0') ed EURO 1, a due, tre e quattro ruote, dotati di motore a 2 e 4 tempi.;nelle fasce orarie 7.30-10.30 e 16.30-20.30: tutti gli autoveicoli Diesel EURO 3, EURO 4, EURO 5.; L'EURO 6 viene, invece, derogato fino al prossimo inverno. I veicoli commerciali Euro 3 diesel senza filtro antiparticolato saranno bloccati dalle 7:30 alle 9:30. Stop quindi ai veicoli Euro 0 benzina e Euro 0, 1 e 2 diesel, anche nelle giornate di sabato, domenica e festivi, dalle ore 7.30 alle ore 19.30.

Nel capoluogo piemontese il blocco auto partirà invece soltanto dal giorno 14 dicembre.

A Torino il blocco del traffico entrerà in vigore domani, mercoledì 14 dicembre: qui per 62 giorni i limiti di polveri sottili sono stati superati, per questo motivo la delibera del Comune ha imposto il blocco della circolazione delle auto private: sette giorni di stop per le auto diesel Euro 3 e inferiori al superamento dei 50 microgrammi di polveri sottili per metro cubo; se il livello di inquinamento non dovesse abbassarsi - ovvero se si supereranno i 100 microgrammi a metro cubo per 3 giorni consecutivi - il divieto sarà esteso anche alle auto diesel Euro 4. "Si introducono divieti e limitazioni che poi non si è in grado di far rispettare, a beneficio dei più furbi e con grave danno per i cittadini onesti", prosegue il comunicato del Codacons, che auspica una maggiora presenza dei vigili nelle strade per "far rispettare i divieti e dare un senso alle domeniche ecologiche".

Scattano così le misure straordinarie previste dal 'Protocollo regionale sulla qualità dell'aria'.

Il calo dell'inquinamento che si è registrato da domenica, con il blocco del primo livello si è scongiurata l'estensione del blocco al secondo livello. E infatti è stato predisposto lo schieramento di venti pattuglie della polizia locale per il controllo delle vetture in circolazione.

A MILANO SCATTANO LE MISURE STRAORDINARIE - Anche ieri le centraline della rete di monitoraggio della qualità dell'aria di Arpa Lombardia hanno registrato valori di PM10 superiori ai 50 µg/m3 in gran parte della regione.