Napoli - Riciclaggio, arrestato ex parlamentare Amedeo Laboccetta

Napoli - Riciclaggio, arrestato ex parlamentare Amedeo Laboccetta

Prospera Giambalvo
Dicembre 13, 2016

L'attività rientra in un'inchiesta della magistratura romana, coinvolge oltre 20 indagati, per i reati di riciclaggio e false fatturazioni.

Laboccetta assolto da favoreggiamento a Corallo Il 1° luglio di quest'anno Amedeo Laboccetta è stato assolto con formula piena dall'accusa di favoreggiamento nei confronti dell'imprenditore Francesco Corallo per aver portato via un durante una perquisizione della Guardia di finanza negli uffici di Corallo nell'ambito di una inchiesta su Bpm nel 2011. L'organizzazione tratteneva una quota del denaro e restituiva la parte più significativa alle stesse aziende che accumulavano così fondi neri. Sono stati tratti in arresto il principale imprenditore internazionale delle slot machine raggiunto ai Caraibi, un ex parlamentare già noto alle cronache e numerosi professionisti.

Gli investigatori delle fiamme gialle hanno passato al setaccio società off-shore e conti correnti in paradisi fiscali, di tutto pur di ricostruire contabilità ed evasione fiscali.

Francesco Corallo, proprietario di alcune società del gioco, è stato arrestato insieme a Amedeo Laboccetta, per aver riciclato, con il sistema delle scatole cinesi, circa trecento milioni di euro.

Raggiunti da provvedimento di custodia cautelare anche Sergio Tulliani e Giancarlo Tulliani, rispettivamente suocero e cognato dell'ex leader di An e Futuro e Libertà e ex presidente della Camera Gianfranco Fini.

Giancarlo Tulliani avrebbe messo a disposizione di Rudolf Baetsen due società offshore per poter far transitare i soldi destinati alle Antille.

L'indagine, coordinata dal procuratore Giuseppe Pignatone, dall'aggiunto Michele Prestipino e dal pm Barbara Sargenti, sulla base delle indagini dello Scico è arrivata al primo giro di boa davanti al gip Simonetta D'Alessandro, nasce da una costola di quella sulla Bpm di Massimo Ponzellini, anche lui in affari con Corallo.