Boss delle cerimonie, è morto don Antonio Polese…

Boss delle cerimonie, è morto don Antonio Polese…

Prospera Giambalvo
Dicembre 2, 2016

Dopo la notizia della morte di Don Antonio Polese, il palinsesto di Real Time cambia.

Circa un mese fa, i familiari confermavano la notizia del suo ricovero per scompensi cardiaci.

E' morto stanotte, Antonio Polese, patron del noto ristorante La Sonrisa di Napoli, e protagonista del famoso programma di Real Time Il Boss delle Cerimonie. Il successo televisivo è dovuto in particolare alla sua spontaneità e agli "involontari" tormentoni dal sapore partenopeo, come il celebre augurio dedicato alla coppia sposi di turno e divenuto ormai un mantra: "Vi auguro cend ann di felicità e tutti in buona salute" oppure "Complimenti per il lucco". "Arrivederci, Boss. #CiaoDonAntonio". Una camera ardente sarà allestita nel 'castello' La Sonrisa, la location di feste e banchetti immortalata in tv. "Il nostro Boss delle Cerimonie ha avuto la capacità di arrivare a tutti e di generare un'affezione immediata con il suo grande pubblico" ricorda Laura Carafoli - Svp Programming & Content di Discovery Italia. Fu lo staff dell'Hotel a smentire quella voce, precisando, in una nota, che 'don' Antonio, 80 anni, era ricoverato in un ospedale di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, e che stava rispondendo bene alle terapie somministrategli nel reparto di Rianimazione del San Leonardo. Il suo cuore non ha retto e così è stato stroncato da un infarto (era già malato da tempo). L'8 novembre scorso il Tribunale di Torre Annunziata ha messo i sigilli al lussuoso albergo "La Sonrisa", accogliendo la tesi della Procura secondo cui l'hotel fosse stato costruito senza alcuna autorizzazione. E poi i messaggi di chi Real Time lo guardava solo per Don Antonio Polese: "Se ne è andata l'ultima perla trash della televisione italiana" commentano in tanti.

Nonostante ciò il programma ha raggiunto una notorietà internazionale ed è stato trasmesso anche all'estero.