Statali, giornata cruciale per il rinnovo del contratto

Statali, giornata cruciale per il rinnovo del contratto

Bruto Chiappetta
Novembre 30, 2016

Nell'ultima bozza di accordo presentata al tavolo con le organizzazioni sindacali si legge ancora: "il Governo, confermando la vigenza contrattuale nel triennio 2016/2018, si impegna a riconoscere le attuali risorse previste nella legge di bilancio per il 2017, aggiuntive a quelle per il 2016, utilizzandone la quota prevalente per il rinnovo dei contratti". Secondo quanto si apprende per le forze dell'ordine ci sarebbero il prossimo anno circa 850-900 milioni di cui 480 per prorogare il bonus degli 80 euro, 100-170 per le assunzioni, 40 per la forestale e 250 per il riordino delle carriere. L'aumento degli stipendi dei dipendenti pubblici proposto la scorsa settimana dal ministro della Pubblica amministrazione Marianna Madia era stato di "85 euro medi".

(Teleborsa) - Focus sul rinnovo del contratto del pubblico impiego, bloccato da sette anni. "Chiedendo 85 euro i sindacati - ha spiegato - hanno voluto dire che il loro aumento è più alto di quello dato dal governo Renzi e io ho detto 'bravi'".

Camusso: governo dia risposte sugli 85 euro Più articolata la posizione della Cgil. Non solo. In risposta a una richiesta dei sindacati, che avevano insistito per specificare la valenza dell'intesa per l'intero perimetro della P.a, includendo anche la scuola, l'accordo quadro sul pubblico impiego dovrebbe valere per tutti i comparti della P.a. La questione da sciogliere, e che ha portato momentaneamente alla sospensione dell'incontro, riguarda il bonus fiscale degli 80 euro. "Tali numeri non possono soddisfare le aspettative, ed è per questo che ribadiamo ai dipendenti pubblici l'invito a chiedere il risarcimento spettante nelle aule di giustizia, attraverso l'azione collettiva lanciata dal Codacons". Al momento resta quindi questa la posizione del governo. Per Cgil, Cisl e Uil gli aumenti retributivi devono essere non inferiori a 85 euro.