Pd su vicenda Taranto:

Pd su vicenda Taranto: "Serve intervento autorevole del Governo"

Aldobrando Tartaglia
Novembre 30, 2016

Con questo annuncio Renzi mette a tacere tutte le polemiche su Taranto attraverso l'annuncio della fine della negoziazione tra la famiglia Riva e l'Ilva, che porterà a destinare 1,4 miliardi di euro al risanamento del sito produttivo e della città pugliese.

Donato Pentassuglia ha auspicato che il corto circuito tra Palazzo Chigi e Camera dei deputati sia chiarito al più presto.

Dopo aver sottolineato il fine ultimo della riforma costituzionale, che si sostanzierebbe nella semplificazione della macchinosa burocrazia 'all'italiana', il premier, in chiusura di #Matteorisponde, parla delle polemiche relative all'impegno del governo a Taranto. "A fronte di 1,6 miliardi investiti su Taranto e l'Ilva, di cui 1,3 messi dal governo, si dice che noi avremmo tolto un emendamento per 50 milioni ulteriori per la sanità nel tarantino". "Si tratta di un patteggiamento sulla responsabilità penale dell'impresa Riva Fire, quindi una cosa che dovrebbe riguardare la Procura della Repubblica e i Riva", ha detto il governatore pugliese.

Specchio della realtà è la fotografia scattata dai commercianti, che descrive una situazione di grave crisi, in una città in cui non ci sono da tempo soldi da spendere per il superfluo, ed ora nemmeno per il necessario. "Sono costretto a scriverti anche su Facebook perché da giorni sostieni una tesi totalmente infondata". I soldi, ha sottolineato il premier, andranno a risanare Taranto e l'Ilva. "Era una priorità? Per me si, lo era anche per l'opposizione, lo era per il relatore, lo era per il Mef, è mancato l'ok di Palazzo Chigi e sarebbe sgradevole usare i cellulari per mostrare gli sms girati quella notte". "Adessorimpastare questa roba non ha senso".

"L'obiettivo - ha concluso Lacarra - è di trovare copertura finanziaria per tutto il personale che potrebbe essere assegnato a Taranto".

Tra le tante ricordo le risorse per la coppa del mondo di sci per Cortina 2021, i 50 milioni per il centro europeo Meteo di Bologna, i 10 milioni per il comune di Lecce, la garanzia di 97 milioni per la Ryder Cup di Golf, i 600 milioni per la copertura dei debiti del trasporto locale in Campania, i 50 milioni per gli lsu calabresi e così via, fino agli ultimi 5 milioni trovati per Venezia. Si chiama "decisione politica" e merita come ogni decisione il coraggio di chi ci mette la faccia.