Easyjet scommette su Napoli, Malpensa e Venezia (29.11.16)

Easyjet scommette su Napoli, Malpensa e Venezia (29.11.16)

Prospero Rigali
Novembre 30, 2016

È Quanto prevede il nuovo piano di investimenti per il 2017 in Italia di easyjet, annunciato dalla compagnia a Napoli, nelle sale del Museo Archeologico Nazionale.

Nel 2017 la compagnia renderà più frequenti i collegamenti esistenti e ne istituirà 35 nuovi: in questo modo i passeggeri italiani che vorranno viaggiare con Easyjet potranno scegliere tra 200 diverse destinazioni. La flotta di 53 aeromobili sarà dislocata in gran parte (31 velivoli) sulle tre basi principali e la rimanenza negli altri aeroporti nazionali.

EasyJet accelera gli investimenti sul mercato italiano per il 2017: "una crescita dell'8% per 1,4 milioni di posti in più - dichiara Frances Ouseley, direttore della compagnia per l'Italia -". In particolare i nuovi investimenti di EasyJet si concentrano sulle tre città base in Italia, quindi appunto anche il capoluogo partenopeo. Salgono a quasi 9 milioni i posti a disposizione di viaggiatori tra Malpensa e Linate nel 2017, per un totale di 65 collegamenti dai due aeroporti.

Per Napoli l'investimento previsto sarà del 17% in più, con oltre 2,8 milioni di posti a disposizione dei passeggeri napoletani e con 9 nuove destinazioni internazionali e l'assunzione di circa 70 persone. "I tre aeroporti su cui punta EasyJet sono esempi di ottima gestione, soprattutto nel caso di Napoli". Presso la base di Venezia verrà dislocato un quinto aeromobile Airbus e si prevede l'assunzione di circa 70 persone. Un pacchetto di 5 nuove rotte, tre da Torino rafforzeranno le connessioni con il Regno Unito verso Bristol, Londra Luton e Manchester e da Pisa a Basilea e da Catania ad Amsterdam, e più voli sulle tratte già operative, come da Olbia a Ginevra e da Pisa a Londra Gatwick per citarne alcune, contribuiranno ad aumentare la scelta dei passeggeri italiani e a portare più turisti nelle località turistiche del nostro Paese. Sappiamo che il settore dell'aviazione civile è in forte espansione ed ha grandi potenzialità di sviluppo con opportunità di crescita per tutta la nostra economia, lo sviluppo dei territori e le relative attività produttive.