Colombia: Chapecoense, morto pure Danilo

Colombia: Chapecoense, morto pure Danilo

Prospera Giambalvo
Novembre 30, 2016

C'erano 81 persone a bordo del velivolo che si è schiantato vicino al dipartimento di Antioquia: 72 passeggeri e nove membri dell'equipaggio.

Uno dei superstiti della tragedia aereadella scorsa notte in Colombia, il portiere del ChapecoenseDanilo è morto in ospedale. Si teme per l'ex granata Filipe Machado, difensore giunto a Salerno nella stagione 2009-10 in forza alla Chapecoense.

Medellin (Colombia). Si è schiantato nella notte in Colombia un aereo che trasportava i giocatori della Chapecoense, squadra della Serie A brasiliana che si recava a giocare la finale di Copa Sudamericana.

Diversi invece i "miracolati", cioè quelli che si sono salvati perché non convocati: Nemen, Demerson, Boeck, Andrei, Hyoran, Winck Martinuccio, Moises, Nivaldo, Martinuccio (ex-Villareal) e Claudio Winck (ex-Verona). Approdato al Verona, in Serie A, nell'estate 2015, Winck non debuttò mai nel massimo campionato italiano, ma ha giocato in Coppa Italia, dove ha collezionato 2 presenze e 1 goal, decisivo, per il passaggio del turno contro il Pavia. Tutti ragazzzi che, purtroppo, insieme al 51enne allenatore Caio Junior, ci hanno lasciati.

PROBLEMI ALL'IMPIANTO ELETTRICO... - L'aereo caduto in Colombia aveva segnalato problemi all'impianto elettrico: lo rende noto in un comunicato l'aeroporto internazionale di Medellin. Non ci sono al momento certezze sulle cause e sulle dinamiche dell'incidente. Il responsabile dell'Agenzia per l'aviazione civile colombiana Alfredo Bocanegra, intanto, ha riferito la testimonianza di un'assistente di volo secondo cui l'aereo sarebbe rimasto a secco di carburante.