Camorra, blitz contro clan Mallardo: arrestata moglie boss e imprenditori

Camorra, blitz contro clan Mallardo: arrestata moglie boss e imprenditori

Aldobrando Tartaglia
Novembre 30, 2016

Gli operatori della squadra mobile, del Centro operativo della Dia, del Nucleo investigativo dei carabinieri e del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza stanno eseguendo arresti nei confronti di esponenti di vertice del clan e di imprenditori, compiendo contestualmente vari sequestri.

La specificità della vasta e ramificata organizzazione del clan MALLARDO, in particolare, e, più in generale, della intera ALLEANZA di SECONDIGLIANO sta nella compartecipazione occulta in società di varia tipologia e nella capacità di tali società di assumere un ruolo di preminenza nei diversi mercati. Questi i nomi degli arrestati nel blitz del 30 novembre. Ma gli inquirenti sono riusciti a individuare almeno una parte delle rendite personali di Anna e 'Ciccio' Mallardo. Tra i raggiunti dal provvedimento anche Ciro De Fortis Nadi in quanto rpesunto prestanome di Lucente. L'indagine sarebbe nata a seguito di accurati studi e intercettazioni su vari casi di riciclaggio all'interno del clan Mallardo. Oltre alla cooperazione con Bosti e Contini, che ha consentito ai Mallardo attivi nell'area di Giugliano e sul litorale flegrea, di essere presenti a Napoli, il gruppo criminale ha da tempo rapporti anche con i Bidognetti, fazione dei Casalesi, per la pianificazione delle attivita' estorsiva nel litorale domitio, tra Casertano e Napoletano. Già da qualche tempo girava la voce che tutti gli affari fossero gestiti dalle donne, dalle mogli. In carcere con Anna Aieta va Salvatore Lucente, marito di una figlia di Salvatore Mallardo. Sono stati posti i sigilli a ventidue unità immobiliari, due terreni, tre auto e due moto, una imbarcazione, 8 società e 74 conti correnti.

Tra le persone finite in manette c'è anche Anna Aieta, moglie del capo clan Francesco Mallardo.