Amatrice, terremoto, Pirozzi:

Amatrice, terremoto, Pirozzi: "Ottima notizia l'arrivo delle casette in anticipo"

Aldobrando Tartaglia
Novembre 30, 2016

Lo ha detto il sismologo Alessandro Amato, dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). Qui il primo cittadino ha fatto un primo punto sui lavori: "L'arrivo delle prime casette era previsto per il primo dicembre e il fatto che si siano, anche se di poco, anticipati i tempi è un'ottima notizia che ci porta a essere ottimisti e a credere che entro Natale, come da programmi, venticinque nuclei familiari avranno un'abitazione nella nostra Amatrice". Sempre ieri il sindaco della cittadina Sergio Pirozzi è stato a Bruxelles per una conferenza stampa dal titolo 'Terremoto in Italia, salvare lavoro, produzioni tipiche, patrimonio culturale: Amatrice chiama l'Europa' organizzata al Parlamento Ue da Mario Borghezio.

"Ad Amatrice sono rimaste 1022 persone su 2004, è rimasto il mondo della produzione agricola, dei prodotti tipici, a loro dovevo questo passaggio a Bruxelles perché rappresentano non solo la ricchezza della produzione ma anche la ricchezza dell'identità".

In questa occasione Borghezio ha invitato il governo a presentare quanto prima la richiesta per la "no tax area", che la "Commissione Ue sarà portata ad accettare, visti i precedenti". "L'idea", spiega l'eurodeputato, "è lanciare un appello alla Ue per la difesa dei prodotti delle terre terremotate come simbolo della battaglia in difesa dei nostri prodotti locali e della nostra identità culturale".

Al momento non si registra nessun danno.

Occorre fare qualche passo indietro per comprendere meglio: dopo i terremoti in centro Italia del 24 agosto e del 30 ottobre, centinaia di ragazzi si sono trovati senza una scuola. Per giovedì è prevista la votazione di una risoluzione.