Regione Lazio - Qualità dell'aria: 3,5 milioni destinati alla Valle del Sacco

Regione Lazio - Qualità dell'aria: 3,5 milioni destinati alla Valle del Sacco

Aldobrando Tartaglia
Novembre 29, 2016

"Siamo la prima Regione in Italia che utilizzerà l'Art bonus per valorizzare i beni storici culturali e ambientali della nostra regione. Questa opportunità di sottoscrizioni e sponsorizzazioni private con il 65 per cento di rimborso fiscale è una grande occasione".

Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha presentato insieme all'Assessore all'Ambiente, Mauro Buschini, il piano di investimenti di circa 15 milioni di euro destinati al risanamento della qualità del- l'aria in attuazione del Programma di finanziamento approvato dal Governo. Così il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, che spiega la campagna 'Art Bonus Regione Lazio' alla presenza del ministro dei Beni culturali Dario Franceschini. "Abbiamo lavorato per indirizzare queste risorse sul nostro patrimonio ambientale". A chi gli chiedeva se esistesse un tetto economico da raggiungere prima di cominciare le opere di restauro, Zingaretti ha replicato: "Ogni bene ha una storia a se'".

Si tratta di sforamenti che hanno determinato due procedure di infrazione comunitarie e che richiedono interventi strutturali sulla base di un Piano di Intervento Operativo che i comuni devono presentare alla Regione Lazio, dando priorità a quelli proposti da uno o più enti locali con un ambito territoriale superiore ai 30.000 abitanti. Sono molto contento per le parole del ministro che ha riconosciuto che siamo la prima regione italiana ad aprire a questa opportunità- ha aggiunto Zingaretti- Partiremo subito con la promozione di primi tre manufatti (castello di Santa Severa, edificio ex Gil di Roma, palazzo Doria Pamphilj di San Martino al Cimino). Come detto sono undici i beni individuati per gli interventi di riqualificazione. La Regione Lazio scende in campo per il Castello di Santa Severa a Santa Marinella, il Palazzo Doria Pamphilj a San Martino al Cimino e il palazzi dell'ex Gil di Roma. Nella lista anche l'Abbazia di San Magno a Fondi, Villa Ponam a Rieti, il Complesso di S.Maria della Pietà a Roma, la Torre medievale e il Borgo di Palidoro a Fiumicino, il complesso di San Domenico, Villa Cantarano e Palazzo Caetani a Fondi, Palazzo Calabresi a Viterbo, il Castello di Roccarespampani (a Monteromano, Viterbo), la Certosa di Trisulti a Frosinone. "Art bonus Regione Lazio" si può vedere quindi come una forma innovativa di mecenatismo che punta a risparmiare risorse pubbliche attraverso l'integrazione di altre forme di compartecipazione economica.

Questo sito utilizza i cookies per una migliore esperienza di navigazione e per finalità commerciali.