L'annuncio di Renzi: in arrivo 30-50 euro per le pensioni più basse

L'annuncio di Renzi: in arrivo 30-50 euro per le pensioni più basse

Aldobrando Tartaglia
Novembre 28, 2016

"Ma sono certo che se l'Italia approva le riforme è evidente che il Paese sarà più forte", ha proseguito riferendosi allo scenario che uscirà dalle urne dopo il voto del 4 dicembre. Per quanto riguarda le tasse, Renzi ha precisato che "continuano ad andare giù: va giù l'Ires, via l'Irpef agricola, interventi sulle partite Iva con buona pace del presidente Monti". Sono alcune delle misure illustrate dal premier Matteo Renzi che in conferenza stampa a Palazzo Chigi insieme al ministro dell'Economia Padoan ha illustrato la legge di stabilità approvata dalla Camera.

La nuova Legge di Bilancio 2017, ha detto Renzi "è ricca di buone notizie e non è all'Achille Lauro". "Un governo c'è sempre, politico o tecnico, non ci deve essere nessun timore perchè noi faremo di tutto perchè l'Italia sarà in condizione di affrontare ogni sfida". PENSIONI Con la manovra arrivano "30-50 euro per le pensioni più basse, sotto i mille euro"., dice il premier Renzi quantificando l'intervento sulla previdenza e sottolineando allo stesso tempo di non essere "riusciti ad arrivare a 80 euro". Il premier rivendica il lavoro fatto, a partire dall'addio a Equitalia previsto dal dl fiscale collegato alla manovra ma, ammette, "non dico che abbiamo fatto tutto bene".

"In alcune Regioni, come il Veneto, le scuole materne sono quasi esclusivamente realtà parificate, non ci vergogniamo a dire che abbiamo messo più soldi ma contemporaneamente abbiamo dichiarato guerra ai diplomifici", ha detto detto ancora Renzi.

Su Taranto mistificazione, discutiamo in Senato ++ Su Taranto, sui 50 milioni per gestire l'emergenza sanitaria di Taranto c'è stata "un'assoluta mistificazione realtà".

Renzi, pronti per rinnovo contratti Nella manovra viene rifinanziato il "rinnovo contratti, su cui noi siamo pronti" ha spiegato il premier sottolineando come tra le misure in manovra ci sia una particolarmente attesa come quella relativa al ricongiungimento delle pensioni. Renzi ha ribadito più volte che l'emendamento in proposito è stato dichiarato dal "presidente della commissione Bilancio inammissibile". L'attività parlamentare va avanti e il Senato ha tutto il tempo per chiudere in tempi ragionevoli la legge di bilancio. "Il fatto di aver approvato prima del referendum il ddl alla Camera è un elemento di serietà che spero verrà apprezzato da tutti".

Il referendum. "Tra sei giorni sapremo se - finalmente - potremo iniziare il futuro con semplicità e forza".

La manovra è stata approvata alla Camera con 290 voti a favore, 118 contrari e 3 astenuti. Questa è la più grande possibilità che abbiamo di pensare ai nostri figli.