Canone Rai, incassato

Canone Rai, incassato "solo" un miliardo di euro

Prospera Giambalvo
Ottobre 7, 2016

Ecco, rimane il dibattitto sulla legittimità del canone RAI ma almeno per una volta il sistema pare aver funzionato.

A storcere il naso sono da una parte le compagnie del servizio, costrette a fare gli esattori per conto del governo, e dall'altra gli utenti, che si sono visti arrivare la 'stangata' insieme ai consumi dell'energia.

Secondo Mediobanca Securities, "se questi fossero confermati, l'idea di collegare il canone tv alla fattura elettrica si sarebbe rivelato un gran sucesso".

A dare un maggior risalto a questi possibili scenari, che potrebbero ripetersi anche in Italia, sono i dati sull'evasione del pagamento del canone Rai dichiarati alla data del 20 settembre dalle società elettriche all'Agenzia delle Entrate: l'evasione, secondo gli ultimi dati si attesta attorno al 20%.

Il Ministero dell'Economia ha recentemente pubblicato l'aggiornamento del fabbisogno statale, riportando una crescita di 2.400 milioni di euro, di cui circa 1.000 milioni di euro relativi ai pagamenti delle prime rate del canone, questo è dunque l'ammontare complessivo della prima tranche versata dalle compagnie elettriche.

Il dato, come detto, è inferiore alle stime contenute nel piano industriale di viale Mazzini che per l'intero 2016 prevedevano un incasso di circa 1,861 miliardi di euro di cui 1,764 miliardi verrebbero poi girati dal Tesoro alla stessa televisione pubblica.

Contando quindi che gli utenti, con la bolletta della luce di luglio-agosto, hanno pagato il 70% dei 100 euro del 'balzello', le entrate avrebbero dovuto avvicinarsi a quota 1,3 miliardi.

Non solo: seguendo il trend il gettito da canone rischia di fermarsi a 1,4 miliardi di euro, il livello più basso dal 2012. Abbiamo finalmente un dato con una certa ufficialita' sul gettito fiscale del canone Rai col nuovo metodo dell'esazione tramite bolletta energetica: circa 1 miliardo di euro e' stato versato dagli operatori elettrici fino alla fine di agosto. Come a dire che mancano ancora 300 milioni di euro.