Strage di Viareggio, la richiesta dei pm: condannare Moretti a 16 anni

Strage di Viareggio, la richiesta dei pm: condannare Moretti a 16 anni

Prospera Giambalvo
Settembre 20, 2016

I pm hanno chiesto inoltre quindici anni per l'ex amministratore delegato di Rfi Michele Mario Elia, dodici anni all'amministratore delegato di Fs Logistica Gilberto Galloni, nove anni per i dirigenti di Trentitalia Cargo Salvatore Andronico e Mario Castaldo e per i dirigenti Rfi Giovanni Costa e Giorgio Di Marco. Moretti, nel frattempo divenuto amministratore delegato di Leonardo-Finmeccanica, è accusato di incendio colposo, omicidio e lesioni plurime colpose, disastro ferroviario. I pm cominciano con le società.

Condanne fino a 16 anni di reclusione per gli imputati e sanzioni pari a un milione di euro per le aziende responsabili della sicurezza e delle manutenzioni lungo la rete ferroviaria. Un milione anche per Rfi, per Trenitalia e per Fs logistica. Assoluzione invece per Cima Riparazione. La pena più alta, 16 anni, è stata richiesta per Mauro Moretti, ex ad di Ferrovie e Rfi e attuale amministratore delegato di Finmeccanica.

Tra le altre richieste, quella di 5 anni per Calogero Di Venuta (Rfi Firenze). 33 gli imputati e otto le società accusate a vario titolo di aver causato - in seguito a una lunga catena di negligenze e di omissioni - la strage. Sono le principali richieste avanzate dai pubblici ministeri del processo per la strage di Viareggio, il disastro ferroviario del 29 giugno 2009 in cui morirono 32 persone per il deragliamento di un treno che trasportava gpl nei pressi della stazione.