De Dominicis, lo zampino di Previti dietro la nomina a super-assessore

Aldobrando Tartaglia
Settembre 20, 2016

La Sindaca assicura che si sta lavorando per quel cambiamento tanto atteso nella Capitale dopo le parole della Raggi e del M5S tutto in questi anni.

Il momento della verità è arrivato con la Sindaca di Roma Capitale, Virginia Raggi, che si è presentata a Palazzo San Macuto per l'audizione in Commissione Ecomafie con l'assessore alla Sostenibilità ambientale Paola Muraro: le due hanno fatto il loro ingresso nel Palazzo senza rilasciare nessuna dichiarazione alla ressa dei cronisti che attendevano all'esterno. I rappresentanti 5 Stelle dimostrano di essere sempre di più dei dilettanti allo sbaraglio con i vizi della vecchia politica. "Insomma - ha affermato - il quadro non si rafforza ma più va avanti e più mostra scricchiolii". Secondo Giachetti "i poteri forti, se ci sono, oggi sono proprio quelli al fianco della Giunta. Io sono un uomo libero, indipendente e mi definisco un discepolo di Benedetto Croce, come lo era il mio amico Marco Pannella".

Nelle sue prime interviste da assessore, De Dominicis ha spiegato che "con me la festa in comune è finita". De Dominicis lo ripete anche a Repubblica: "Chiamerò a rapporto i dirigenti".

Altri articoli che parlano di. "A Roma è il caos - sottolinea - il sindaco Raggi in guerra con il movimento e i vari spezzoni dei direttori, nomina Raffaele De Dominicis al posto dell'assessore Minenna. Non sussiste segreto investigativo visto che il 18 Luglio 2016 è stato rilasciato alla Muraro il certificato attestante l'iscrizione e che la stessa ha nominato come difensore l'avvocato Salvatore Sciullo". Ma "quando arriverà, e se arriverà, vedremo quello che c'è scritto dentro e ci regoleremo di conseguenza". "Lo staff del Campidoglio aveva già selezionato una serie di nomi - racconta a chi ha potuto parlarci, in una giornata in cui ha cercato in ogni modo di sfuggire ai cronisti - e ne è venuta fuori una rosa di quattro o cinque persone". Evoca complotti, dà la colpa ai giornali, ma i problemi sono lì.

Del resto è lo stesso De Dominicis a confermarlo al Corriere della Sera. "Ricordiamo tantissime inchieste che hanno riguardato Roma. è davvero un servitore dello Stato ed è per noi un onore averlo in squadra". I downgrade. 'Ecco, quelli. In poche ore, abbiamo nominato un nuovo amministratore unico di ATAC, l'azienda capitolina dei trasporti, si tratta di Manuel Fantasia, che con l'assessore Meleo ha già ripreso in mano le redini dell'azienda. Giachetti ha liquidato negativamente anche l'attività amministrativa finora messa in campo dalla giunta Raggi: "Sono stati definanziati i centri antiviolenza; nonostante la tempestività della norma non sono stati assunti gli insegnanti negli asili".