Rooney non ha dimenticato Pogba:

Rooney non ha dimenticato Pogba: "In allenamento picchiava"

Quintino Maisto
Agosto 3, 2016

Il trasferimento di Paul Pogba, destinazione Manchester United, tiene in apprensione l'intera Europa del calcio. Il francese è ad un passo dai Red Devils, quattro anni dopo aver salutato l'Old Trafford per trasferirsi a Torino.

Josè Mourinho e lo United aspettano Pogba.

L'ultimo a esprimersi in merito, in ordine di tempo, è stato Wayne Rooney. Era uno di quei giocatori che in qualche modo ti fa del male quando lo affronti in allenamento. Non c'era nemmeno bisogno di entrare in tackle, bastava avvicinarsi a lui per beccarsi una ginocchiata o una gomitata. Non lo faceva di proposito, ma accadeva sempre. "Non vedo l'ora che tutto ciò si verifichi di nuovo". Per il club campione d'Italia si tratterà di una plusvalenza clamorosa, mentre per lo United sarà l'operazione più costosa di sempre.

"Spero proprio che Pogba abbia voglia di tornare con noi e dimostrare a tutti di essere un giocatore di livello mondiale. Qui ha lasciato un conto in sospeso". L'inglese rivela poi che le qualità di Pogba erano importanti già ai tempi della sua prima esperienza a Manchester. Rooney non può fare a meno di evidenziarla, conscio che il ritorno di Paul alzerebbe bruscamente l'asticella delle ambizioni dello United: "Aveva grandi abilità, lo vedevi da alcune giocate che faceva già allora, e quando è andato via è salito di livello".