Profughi a Expo dal 1° settembre Sala:

Profughi a Expo dal 1° settembre Sala: "Maroni, fattene una ragione"

Prospera Giambalvo
Agosto 3, 2016

"Ho già più volte espresso in tutte le sedi il mio parere contrario al collocamento dei migranti al Campo Base - spiega il sindaco Romano - non solo perché ciò contrasta con gli accordi che prevedono che tale struttura debba essere smantellata e l'area sul quale insiste ripristinata a verde e ceduta gratuitamente al Comune di Rho a titolo di compensazione ambientale, ma anche perché è concettualmente sbagliato impostare l'accoglienza concentrando centinaia di persone un unico luogo. Spiace - conclude Cecchetti - che i consiglieri regionali del Partito democratico e del Movimento 5 Stelle non abbiano appoggiato la mozione, evidentemente sono d'accordo con questa scelta vergognosa che danneggerà i cittadini di Mazzo e di Rho". "Ho chiesto alla prefettura che prenda in carico il campo base dal primo agosto - ha spiegato Sala - E la mia richiesta precisa ad Expo è stata che si occupi della sicurezza e di un minimo di manutenzione ad agosto, così da poter arrivare al primo settembre, quando la struttura dovrà essere funzionante". Si tratta di una prima risposta all'annuncio del sindaco di Milano Beppe Sala, che ha annunciato per il prossimo primo settembre l'arrivo dei primi 150 migranti nell'area che ha ospitato alcuni delegati e lavoratori del sito dell'Esposizione universale: "Maroni se ne faccia una ragione", aveva detto Sala. Non senza una nota polemica perché all'incontro non è stata invitata.

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala lo ha spiegato ieri al termine di un vertice con il prefetto Alessandro Marangoni e il capo Dipartimento Immigrazione del Viminale Mario Morcone.

Il prefetto di Milano, Marangoni, ha confermato che l'obiettivo è aprire le porte del campo base ai primi di settembre: "stiamo completando e verificando la fattibilita'". Gli arrivi, ha ricordato, sono distribuiti in tutte le regioni secondo parametri che sono stati condivisi in Conferenza unificata il 10 luglio 2014. "Quelli sono sempre Comuni che rientrano nella provincia di Milano, e Milano e la sua provincia sono carichi in questo momento", ha concluso Sala.