Google aggiorna la risoluzione delle foto satellitari di Google Maps

Google aggiorna la risoluzione delle foto satellitari di Google Maps

Saba Mula
Luglio 1, 2016

Nell'illustrare la nuova metodologia, Google sottolinea gli accorgimenti seguiti per offrire immagini della Terra chiare e non ostacolate dalle nuvole. Google Maps è invece usato da un miliardo di persone ogni mese e The Atlantic lo definisce "il più diffuso atlante mai creato": le nuove immagini sono già disponibili per alcuni utenti, altri le vedranno entro questa settimana.

Difetti visivi. Rispetto all'ultimo aggiornamento, che risale a tre anni fa, il nuovo servizio ha eliminato le antiestetiche righe chiare dovute a dati mancanti sopra a certe località, imputabili a un malfunzionamento di Landsat 7.

Landsat 8 è stato lanciato in orbita nel 2013 e cattura immagini con maggiore dettaglio, colori più reali e con una frequenza senza precedenti - il doppio delle foto scattate da Landsat 7 al giorno.

Per scegliere quali foto di Landsat 8 caricare online, Google ha analizzato un petabyte di immagini: cioè un milione di gigabyte di immagini, più di 700mila miliardi di pixel. Le foto satellitari utilizzate sino ad ora da Google Maps erano di qualità interiore, condizionate peraltro da un problema hardware del satellite Landsat 7 che ne limitava ulteriormente la resa.

A seguire trovate un esempio del miglioramento appena arrivato su Google Maps: per testare la nuova qualità con mano, però, non vi rimane altro che tornare ad esplorare il mondo dal satellite utilizzando il servizio di Google. Tutto ciò è stato possibile in gran parte grazia alla collaborazione di NASA, con il programma Landsat, che dal 1972 osserva incessantemente il pianeta Terra per monitorarne i cambiamenti, nonché il suo impegno verso l'open data.

Le nuove mappe sono online sia su Google Earth che quando si visualizza il livello satellitare su Google Maps.