Pisapia e Sala

Pisapia e Sala "padrini" per il Milano Pride 2016

Prospera Giambalvo
Giugno 28, 2016

Milano, 25 giu. (AdnKronos) - Una folla arcobaleno sfila a Milano e la battaglia dei diritti vede camminare fianco a fianco Giuliano Pisapia e Beppe Sala, in un passaggio simbolico dell'impegno dell'amministrazione comunale sulle tematiche Lgbt. Il corteo, partito da piazza Duca d'Aosta, ha visto la partecipazione di numerose persone. Tra le bandiere presenti, quelle delle associazioni lgbt, delle delegazioni di Google e di Microsoft, e quelle di partiti politici, tra cui PD e M5S.

Al corteo si è unito, a un certo punto, anche il sindaco Virginio Merola, appena eletto per il secondo mandato, che ha sfilato accanto al presidente di Arcigay Bologna Vincenzo Branà.

La madrina ufficiale della parata di quest'anno sarà Lodovica Comello, l'idolo delle adolescenti per la sua interpretazione della protagonista nella serie tv Violetta e presentatrice dell'ultima edizione di Italia's got talent.

Sala ha assicurato che sulla difesa dei diritti civili continuerà nel solco della giunta precedente, aggiungendo che "su questo tema bisogna partire dalle scuole".

È successo a Londra, dove ne l bel mezzo di una manifestazione lui è andato in mezzo alla strada, si è inginocchiato e lo ha detto "Vuoi sposarmi?". "Quello che posso garantire - ha aggiunto Sala - è non solo la mia sensibilità, ma l'interesse in quanto primo cittadino ad aiutare una comunità che è ormai larghissima".

Quest'anno la variopinta sfilata del Gay Pride ha raccolto 40 mila sostenitori.