Euro 2016: una grande Italia batte la Spagna 2-0

Euro 2016: una grande Italia batte la Spagna 2-0

Minervino Buccola
Giugno 28, 2016

Cosi' il ct azzurro Antonio Conte al termine della gara vinta per 2-0 sulla Spagna che proietta gli azzurri ai quarti di finale. Adesso sarebbe facile dirlo. Poi nel finale Lorenzo Insigne ad ispirare il gol della gioia siglato da un bomber chiamato Graziano Pellè, carro armato instancabile di questa Italia che adesso vuole proseguire sulle ali dell'entusiasmo. "Abbiamo dimostrato che l'Italia non è catenaccio.Mi ha fatto piacere il complimento di Xavi: gli azzurri sono metà Atletico e metà Barcellona". "Germania? Sfida da brividi, sarà difficilissima, dispiace per Motta, è il nostro dodicesimo sapremo che sarà ancora più dura di oggi". Sapevo che questi ragazzi hanno dentro qualcosa di importante, qualcosa fuori dall'ordinario. "L'unico rammarico è che avremmo dovuta chiuderla prima". "Adesso testa alla Germania".

L'Italia si qualifica ai quarti contro tutti i pronostici.

"Ora godiamoci la vittoria, mi auguro che i nostri tifosi siano orgogliosi dei ragazzi". "Stavolta incontriamo senza dubbio la piu' forte del torneo - dice Conte subito dopo aver mandato a casa la Spagna - ma non dobbiamo smettere di avere fame: finora siamo stati straordinari, sabato a Bordeaux dovremo essere titanici". "Oggi era veramente difficile, un'impresa, ora ricarichiamo le pile perché ci aspetta un'altra battaglia".